ECF

Logo Ruotalibera

ASSOCIAZIONE CICLOAMBIENTALISTA ROMANA

fiab

Vita associativa
Ruotalibera-Fiab
In Primo Piano
Tutti i Diari
Mercatino

Escursioni
Calendario uscite
Cronache
Cicloviaggi
Cartoline

Ciclabilita'
Mobilita'
Andare in bici
Area Tecnica
Consigli e trucchi
Appuntamenti in bici

Convenzioni
Le nostre convenzioni
Novità... Convenzionate

informazioni
Notizie Fiab
La Bacheca
Rassegna stampa
Recensioni
Assicurazione

Questo sito
Scrivi un articolo
Cerca nel sito
Lavori in corso
Problemi e soluzioni
Homepage
Area soci


pace.gif

somerights20.png
Pagine consultate:


Ultimi aggiornamenti: martedì 22 agosto 2017, 18:30

Clicca qui per visualizzare le prossime uscite

Informazioni: http://www.ruotalibera.org/go/ruotalibera - Per contattarci: info@ruotalibera.org

Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta
Pubblicato da Beatrice Galli - martedì 22 agosto 2017, 18:30


news_41-copertina-FB-DEF.jpg

clicca sull'immagine per il video



"Condividere ti porta lontano", questo lo slogan dell'edizione 2017 della "Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta", l'evento nazionale che Fiab organizza dal 2005, per una sensibilizzazione nei confronti di una mobilità ecosostenibile, condivisa e intelligente.

Anche quest'anno, da sabato 16 a venerdì 22 settembre, tanti gli eventi - alcuni già pubblicati con date e programmi sul sito - dedicati alla bicicletta e a una mobilità nuova, più vicina alle persone e all'ambiente.

Chiunque può organizzare e pubblicare un evento sul portale della "Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta". Basta registrarsi e inserire i dati (data, luogo e durata dell'evento) sul portale della manifestazione promossa da Fiab. 250 gli appuntamenti della scorsa edizione, in tutta Italia, che hanno coinvolto non soltanto le associazioni, ma anche commercianti, enti pubblici, scuole e università. Mondi che - lo abbiamo visto anche con Bimbimbici 2017 - hanno sempre più a cuore la battaglia culturale per città amiche dei ciclisti.

Durante SEM 2017, che in Italia come all'estero si inserisce nel contenitore della European Mobility Week , gli organizzatori e Fiab in testa coglieranno l'occasione per ribadire l'importanza della campagna #Codicedisicurezza, sollecitando alla politica gli urgenti e necessari passi avanti per l'attesa riforma del Codice della Strada su cui la Federazione "martella" da mesi.
...
leggi tutto:https://goo.gl/TVrFqv

A breve tutte le informazioni sulle nostre iniziative...

[comments?]


Arriva “Comuni Ciclabili”: il riconoscimento di FIAB per le città a misura di bicicletta.
Pubblicato da Beatrice Galli - mercoledì 12 luglio 2017, 21:21


Per le amministrazioni italiane attive in politiche bike-friendly

Arriva “Comuni Ciclabili”: il riconoscimento di FIAB per le città a misura di bicicletta.

• Il via alle adesioni su www.comuniciclabili.it
• Il primo evento a settembre, nell’ambito di CosmoBike Show a Verona

Immagine.jpg


Milano, 11 luglio 2017 – Incentivare i comuni italiani ad adottare politiche a favore della mobilità ciclistica; premiare l’impegno di chi ha già messo in campo iniziative bike-friendly; valorizzare le località più accoglienti per chi si muove in bicicletta. Sono questi, in sintesi, gli obiettivi di “Comuni Ciclabili”, il nuovo riconoscimento istituito da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta che attesta il grado di ciclabilità di una località e del suo territorio.

Le amministrazioni locali possono aderire da subito all’iniziativa direttamente sul sito www.comuniciclabili.it. I comuni che si iscriveranno entro l’8 agosto potranno ricevere il riconoscimento e la relativa bandiera già a settembre, in occasione del CosmoBike Show di Verona, la fiera italiana della bicicletta che patrocina l’iniziativa.
Le adesioni rimangono, tuttavia, aperte e c’è sempre tempo per candidarsi. I riconoscimenti assegnati man mano saranno ai comuni che ne faranno richiesta saranno consegnati da FIAB in occasione di altri eventi o manifestazioni dedicati al mondo della bicicletta e della ciclabilità.

Il riconoscimento “Comune Ciclabile” di FIAB attribuisce alle località un punteggio da 1 a 5, assegnato sulla base di diversi parametri e rappresentato da altrettanti “bike-smile” apposti sulla bandiera.

Per ottenere il riconoscimento il comune deve possedere almeno due requisiti tra tutti quelli richiesti: uno nell’area “infrastrutture urbane” (ciclabili urbane e moderazione traffico e velocità) e uno in almeno una delle altre tre aree di valutazione (“cicloturismo”, “governance” e “comunicazione & promozione”).
Le oltre 150 associazioni FIAB* in tutta Italia sono a disposizione delle amministrazioni comunali per fornire un supporto alla compilazione della scheda di adesione a “Comuni Ciclabili”.

“Con l’iniziativa Comuni Ciclabili FIAB offre a tutte le amministrazioni locali la possibilità di attestare il grado di ciclabilità del proprio territorio e di ottenere il riconoscimento e la relativa bandiera, utili ai fini della promozione turistica ma anche per valorizzare, nei confronti dei propri cittadini, il positivo risultato di scelte politiche che favoriscono lo sviluppo di una mobilità sempre più sostenibile e rispettosa dell’ambiente e delle persone” - afferma Giulietta Pagliaccio, presidente FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta. – “L’obiettivo è stimolare i sindaci a fare sempre meglio e a promuovere una maggiore attenzione alle esigenze della ciclabilità in quei territori che, ancora, non hanno preso in considerazione il tema”.

Tutte le amministrazioni che ricevono l’attestazione e la bandiera di “Comune Ciclabile” entreranno a far parte della nuova Guida FIAB Comuni Ciclabili d’Italia 2018.

Per maggiori informazioni: www.comuniciclabili.it - www.fiab-onlus.it

il comunicato stampa

[comments?]


Donato un tandem a FIAB Roma Ruotalibera!
Pubblicato da Beatrice Galli - martedì 11 luglio 2017, 16:29


Dal nostro socio Gianni Zucchi riceviamo una bellissima notizia, che pubblichiamo con piacere

IMG-20170530-WA0046 rid.jpg

Fernanda e Franco Melideo sono stati nostri Soci in passato.
Avendo letto recentemente della nostra attività con i non vedenti e con gli ipovedenti, hanno generosamente deciso di donarci il tandem marca SILVER nella foto, praticamente nuovo.

Ringraziamo di cuore Fernanda e Franco, anche a nome dei nostri amici diversamente abili.

IMG-20170530-WA0053 rid.jpg


Risale all’aprile 2010 l’accordo tra l’UICI (Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti) e FIAB Roma Ruotalibera per accompagnare non vedenti su tandem guidati dai soci.
Lo scopo è di favorire una migliore integrazione sociale dei nostri amici diversamente abili, mediante la loro partecipazione alle nostre uscite in bici.

Grazie alle donazioni di soci Ruotalibera e di generosi benefattori abbiamo acquistato due tandem che ci permettono di condividere il nostro amore per la bicicletta con un sempre maggior numero di amici non vedenti, specie giovani, che non hanno le possibilità economiche per acquistare un tandem.
Rinnoviamo quindi un caloroso invito a tutti: noi che abbiamo la fortuna di vedere, condividiamo con chi è meno fortunato questo dono!
Grazie ed a presto in… tandem!


Info: g.zucchi@fastwebnet.it

[comments?]


Bicistaffetta 2017: aperte le iscrizioni per la Ciclovia Tirrenica, da Ventimiglia a Pisa
Pubblicato da Beatrice Galli - mercoledì 28 giugno 2017, 21:04


bcs 17.jpg


Sono aperte le iscrizioni alla Bicistaffetta 2017, la 17esima edizione della manifestazione Fiab che quest'anno, da sabato 23 a sabato 30 settembre, impegnerà gli ambasciatori in sella da Ventimiglia fino a Pisa, percorrendo per intero la costa ligure e chiudendo in Toscana. Questa è la Ciclovia Tirrenica nella sua parte settentrionale, fra due regioni che non trascurano i temi del cicloturismo.

Non una vacanza, ma un'iniziativa istituzione su cui la Fiab e le associazioni locali coinvolte puntano per incontrare amministratori, testare l'esistente e segnalare le potenzialità.

Le iscrizioni sono già aperte sul sito bicistaffetta.it.

Da Ventimiglia, comune di confine con la Francia, gli staffettisti seguiranno la rotta verso Finale Ligure, Genova, Sestri Levante, arricchendo ogni tappa di incontri con la politica e gli attori del territorio. Una fascia costiera che ad esempio in Liguria ha già visto l'impegno della Regione col programma Rete ciclabile ligure a cui gli amministratori locali attingono per un progetto di ciclabilità organica, realizzando tratti nuovi e integrando quelli esistenti. Discorso simile per la Toscana, dove agli studi di fattibilità dovranno ora seguire le infrastrutture e gli adattamenti della viabilità necessari per la sicurezza dei cicloturisti (un esempio, la priorità dell'attraversamento ciclabile del fiume Serchio).

leggi tutto

[comments?]


Il viaggio di Lucia, da Roma a Bruxelles, per il cuore dell'Europa
Pubblicato da Beatrice Galli - domenica 18 giugno 2017, 08:06


Vi aspettiamo in Campidoglio, lunedì 19 giugno, alle ore 8,30, per salutare Lucia Bruni, che pedalerà da Roma a Bruxelles per celebrare i 60 anni la firma dei Trattati di Roma, che diedero origine alla Comunità economica europea, embrione dell'Ue.
Per una maggiore visibilità indossiamo tutt* il giubbino FIAB!
Chi vorrà potrà accompagnare Lucia per un tratto di strada da Roma ad Acquapendente (Viterbo).

505a5676b5a3aa6a3f6b2efa15ce8a2c_XL.jpg



"Il mio cuore per il cuore della UE": studi in scienze politiche, la bolognese Lucia Bruni è un'appassionata della bicicletta con tanti viaggi sul curriculum.

Partirà lunedì 19 giugno dal Campidoglio, rotta verso Bruxelles (con arrivo previsto giovedì 6 luglio), per celebrare i 60 anni di uno degli eventi più importanti del secondo dopoguerra. Nel 1957, la firma dei Trattati di Roma che diedero origine alla Comunità economica europea, embrione dell'Ue.

Il viaggio di Lucia Bruni, socia della Fiab che le ha patrocinato il progetto e che la scorterà con associazioni locali lungo alcuni tratti in Italia, non seguirà la strada più veloce verso il cuore dell'Europa. Tra Italia e Belgio il tragitto è stato pensato proprio per pedalare in tutti e sei i paesi alla base del disegno europeo, comprendendo anche Lussemburgo, Olanda, Germania, e Francia.

....leggi tutto

[comments?]


COMUNICATO STAMPA - Minicicloraduno dell’Aspromonte e della Magna Grecia
Pubblicato da Beatrice Galli - mercoledì 07 giugno 2017, 20:34


COMUNICATO STAMPA
5 giugno 2017

Minicicloraduno dell’Aspromonte e della Magna Grecia

IMG-20170603-WA0138 rid.jpg

La Calabria si candida a meta cicloturistica nell’anno internazionale del turismo sostenibile

La Calabria, ed in particolare l’Aspromonte, si candidano a meta cicloturistica nell’anno 2017, dichiarato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite "anno internazionale del turismo sostenibile": è quanto emerso durante il convegno “Un turismo sostenibile per la valorizzazione di un territorio tra mare e monti”, che si è tenuto lo scorso 3 giugno a Gambarie, presso l’Albergabici Hotel Centrale, promosso dall’Associazione FIAB Roma Ruotalibera nella giornata conclusiva del “Minicicloraduno dell’Aspromonte e della Magna Grecia”, realizzato dalla stessa Associazione romana con la collaborazione dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte.

20170603_163325 rid.jpg


Il convegno ha visto la partecipazione di Francesco Malara, Sindaco del Comune di Santo Stefano in Aspromonte, Sabrina Santagati, del Servizio Biodiversità e Territorio del Parco dell’Aspromonte, Giuseppe Romeo, Presidente del Club Alpino Italiano di Reggio Calabria, Giuseppe Dimunno, Responsabile FIAB BicItalia Sud, e dei rappresentanti delle Associazioni ciclistiche partecipanti al cicloraduno.
Al cicloraduno, organizzato nell’ottica di promuovere il cicloturismo, hanno aderito le associazioni di Aspromontebike, Bicinsieme di S. Costantino Calabro (VV), FIAB Cosenza e FIAB Roma NaturAmici. I partecipanti hanno percorso circa 250 km, attraversando la Città Metropolitana di Reggio Calabria, la Costa Viola e l'Area Protetta del Parco, raggiungendo Montalto (1956 metri), la cima più alta dell’Aspromonte.

Il cicloraduno è stato anche l'occasione per mettere alla prova alcuni itinerari del progetto FIAB BicItalia, la Ciclovia degli Appennini e la Ciclopista del Sole, BI1 ed EV7, quest'ultima di recente inserita nel Sistema Nazionale delle ciclovie turistiche.

20170529_125708 rid.jpg

Qui il comunicato stampa

[comments?]


#CodiceDiSicurezza. Sulle strade regole nuove per la sicurezza di tutti
Pubblicato da Beatrice Galli - martedì 30 maggio 2017, 21:12

e9bc711e2c478c77d51fdbebd1ec5a17_XL rid.jpg

Troppi morti e feriti sulle strade. E' iniziata una nuova Campagna della FIAB, che si articolerà nel tempo con diverse iniziative.
Sollecitiamo l'approvazione della riforma del Codice della Strada.
E tu, cosa puoi fare? Un laccetto bianco sul tuo veicolo, una foto sui social, scrivi ai presidenti di Camera e Senato.


#codicedisicurezza:
al via la campagna di sensibilizzazione promossa da FIAB
per sollecitare il Governo ad approvare la riforma del Codice della Strada, ferma in Senato da due anni e mezzo.
Si sono fatte promotrici della campagna anche: Confindustria ANCMA, Federciclismo, Legambiente, CosmobikeShow e alcune amministrazioni.


- Tra le iniziative per chiedere regole nuove sulle strade, l’invito per tutti i cittadini a condividere con l’hashtag della campagna la foto di un laccetto bianco indossato o attaccato al proprio veicolo.

- “Priorità per l’utenza non motorizzata”, una sola frase riassume le proposte di FIAB al disegno di legge, presentate nel luglio 2015



La cronaca degli incidenti delle ultime settimane, che hanno coinvolto anche personaggi del mondo sportivo da Scarponi a Hayden, ha tragicamente riportato alla ribalta il problema della sicurezza sulle nostre strade che, inutile negarlo, è da tempo un’emergenza per il nostro Paese”. Lo dice Giulietta Pagliaccio, presidente di FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta che sta lanciando proprio in questi giorni la nuova campagna di sensibilizzazione #codicedisicurezza per chiedere con urgenza al Governo l’approvazione della riforma al Codice della Strada, ferma da oltre due anni e mezzo in Senato, dopo il passaggio positivo alla Camera.

I dati sulle vittime della strada parlano da soli – continua Giulietta Pagliaccio - Ogni 35 ore una persona perde la vita in sella alla propria bicicletta. Ai 251 ciclisti morti nel 2015 si sommano 1.504 automobilisti, 891 motociclistici, 602 pedoni, 180 conducenti di mezzi pesanti, oltre a un totale di 247.000 feriti*. Una vera e propria strage che coinvolge tutti, indipendentemente dal mezzo di trasporto”.

La riforma del Codice della Strada è uno strumento importante per poter riorganizzare la mobilità su tutta la rete viaria e, soprattutto, per dare il via a un cambiamento culturale. Per la prima volta, infatti, la legge delega mette la “persona” al centro della normativa e individua nella “sicurezza” e nella “mobilità sostenibile” le premesse per la riscrittura delle norme del Codice: controllo della velocità, condivisione degli spazi, riorganizzazione del traffico urbano, promozione della mobilità pedonale e ciclabile e del Trasporto Pubblico Locale (TPL), per citare solo alcuni dei punti salienti.

Anche FIAB ha dato il suo contributo alla discussione del ddl per garantire una “priorità per l’utenza non motorizzata”. Al centro delle proposte presentate in Commissione Lavori Pubblici in Senato nel luglio 2015, l’importanza di affrontare i temi della sicurezza stradale per l’utenza vulnerabile incentivando, ad esempio, l’uso della bicicletta quale efficace contrasto all’incidentalità (secondo il principio “safety in numbers”, ovvero dove circolano più biciclette si registra un numero minore di incidenti) e adottando interventi idonei, come l’introduzione di Zone 30 - che devono divenire uno standard già in fase di progettazione delle aree urbane – e del doppio senso ciclabile. (Documento completo delle proposte FIAB alla riforma al Codice della Strada: http://www.fiab-onlus.it/bici/attivita/campagne-ed-interventi/codice-di-sicurezza/item/1724-dueanni-fa-senato.html).
....leggi tutto...

20170530_195251 rid.jpg

[comments?]


MINICICLORADUNO NEL PARCO DELL’ASPROMONTE E NEL CENTRO DELLA MAGNA GRECIA
Pubblicato da Beatrice Galli - mercoledì 17 maggio 2017, 07:29


MINICICLORADUNO
NEL PARCO DELL’ASPROMONTE E NEL CENTRO DELLA MAGNA GRECIA

29 MAGGIO - 4 GIUGNO 2017

Immagine mcr rid.jpg


Il Minicicloraduno , patrocinato dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, si svolgerà con base a GAMBARIE, località montana del comune di Santo Stefano in Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria. Ubicata a 1.350 metri s.l.m., nel cuore del Parco dell’Aspromonte, in una delle più importanti aree protette d'Italia, sia per estensione sia per valore naturalistico, faunistico e paesaggistico.

Per gli amanti della bicicletta, Gambarie, con i suoi spettacolari paesaggi, è il luogo ideale per una vacanza sui pedali. L’Aspromonte offre infatti una molteplicità di percorsi cicloturistici. Effettueremo escursioni tra boschi, sentieri, e panorami mozzafiato come Montalto, la cima più alta dell'Aspromonte (m. 1956) che offre un panorama che abbraccia la Sicilia e la Calabria fino alla Sila.
Sarà un’occasione per conoscere la stupenda località di Scilla, luogo dal fascino mitologico, con la sua spiaggia lunga 800 metri e il suo borgo di pescatori, Chianalea. Avremo l’opportunità di osservare il punto della Calabria più prossimo alla Sicilia. Visiteremo una delle città più importanti della Magna Grecia, Reggio Calabria, dove ammireremo “Il chilometro più bello d’Italia” del Lungomare Falcomatà, che affaccia sullo Stretto di Messina, e i famosissimi Bronzi di Riace conservati nel Museo Archeologico Nazionale, dove è presente una delle più ragguardevoli collezioni di reperti provenienti dalla Magna Grecia.

Oltre alle escursioni in bicicletta, sono previsti trekking a piedi a cura dell’Associazione Guide Ufficiali del Parco Nazionale dell’ Aspromonte.

scarica qui il programma (991 KBytes)
Scarica qui la scheda d'iscrizione (296 KBytes)

Comunicato stampa (207 KBytes)

Info: cicloraduno.aspromonte@gmail.com

contattare (ore serali):
Antonio SPAMPANATO 391.1719092
Vincenzo ROMEO 349.1424151

[comments?]


Bimbimbici 2017
Pubblicato da Beatrice Galli - martedì 09 maggio 2017, 15:51


Immagine2rid.png

Domenica 14 maggio appuntamento in 200 città italiane per la 18^ edizione della pedalata in famiglia promossa da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta
.

Torna domenica 14 maggio in 200 città d’Italia BIMBIMBICI, la tradizionale pedalata in sicurezza promossa da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta, per incentivare tra i giovani e giovanissimi l’uso della bicicletta negli spostamenti quotidiani, a partire dal bike2school.
Immagine1 rid.png


A Roma Bimbimbici si svolgerà in concomitanza con l'Appia Day, una grande festa per celebrare il fascino e l'incanto dell'Appia Antica finalmente riservata a pedoni e pedali.

FIAB Roma Ruotalibera propone anche quest'anno la pedalata con partenza e arrivo presso la sede del Parco dell’Appia Antica (ex Cartiera Latina).
Si percorreranno i sentieri ciclabili nello straordinario scenario di Valle della Caffarella per pedalare in allegria insieme ai bambini e alle loro famiglie.

ADESIONE GRATUITA

Programma
10:30 Incontro e registrazione: ex Cartiera Latina Via Appia Antica 42
11:00 Partenza di Bimbimbici in Valle della Caffarella - Bambini sopra i 6 anni - Km 8,00
12:30 Picnic o sosta pranzo al ristoro della Casa del Parco Vigna Cardinali
13:30 Ritorno dalla Casa del Parco Vigna Cardinali
14:30 Arrivo all’ex Cartiera Latina e partecipazione alla manifestazione Appia Day

Immagine1a rid.png


NOLEGGIO BICI
(prenotazione obbligatoria)

Centro Visite Appia Antica Via Appia Antica, 58/60 Tel. 06 5135316
Casa del Parco Vigna Cardinali Largo Tacchi Venturi Tel. 347 8424087
Appia Antica Caffè Via Appia Antica, 175 Tel. 351 2479542

INFORMAZIONI
Walter 338 6245006
info@ruotalibera.org

[comments?]


Corso per accompagnatori di escursioni cicloturistiche
Pubblicato da Giovanni Palozzi - giovedì 04 maggio 2017, 00:06

In un'associazione come la nostra e' fondamentale la messa in comune delle esperienze e delle capacita' dei soci: anche quest'anno FIAB Roma Ruotalibera propone il consueto corso .
Nell'ambiente montano per legge il termine Guida e' ora riservato a guide alpine professionali ufficiali con apposita certificazione e legislatura. Gli altri sono chiamati accompagnatori, anche se indicano la strada o guidano un gruppo.
In quest'ottica leggete dunque "corso accompagnatori" anziche' "corso guide", visto che a FIAB Roma Ruotalibera non guidiamo per denaro, e che comunque in questo corso non rilasciamo un attestato legalmente riconosciuto.

Il corso, aperto a tutti e per il quale viene richiesto un contributo di 10,00 euro, e' gratuito per i soci.
Per questioni organizzative e' necessario prenotarsi scrivendo a nc@instation.it specificando se si è soci e, nel caso, il numero di tessera in corso di validità.

IMG_4172.JPG

GIOVEDI' 11 MAGGIO, presso la nostra sede, in via Valeriano 3f, dalle ore 20 alle 21,30 (si raccomanda la puntualita') iniziera' il "Corso Accompagnatori di FIAB Roma Ruotalibera" per l'anno 2017, articolato in quattro appuntamenti.

I tre incontri successivi:
- giovedì 18 maggio
- giovedì 25 maggio
- giovedì 1° giugno


Nella prima lezione si parlera' di come PROGETTARE UN ITINERARIO, con ampio spazio dedicato all'uso di cartografia, e come PROVARE E DEFINIRE UN PERCORSO per un'escursione di gruppo in bici.

Nelle 3 settimane successive:

- Effettuazione dell'escursione e gestione del gruppo; adempimenti burocratici.
- Supporti informatici: MapMyRide e altri software
- Supporti informatici: uso del GPS.

N.B. Il materiale didattico potra' essere scaricato dal sito di FIAB Roma Ruotalibera.

Per ulteriori informazioni:
E-Mail nc@instation.it

[comments?]



Novità nel sito
  • Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta
  • Arriva “Comuni Ciclabili”: il riconoscimento di FIAB per le città a misura di bicicletta.
  • Donato un tandem a FIAB Roma Ruotalibera!
  • Bicistaffetta 2017: aperte le iscrizioni per la Ciclovia Tirrenica, da Ventimiglia a Pisa
  • Il viaggio di Lucia, da Roma a Bruxelles, per il cuore dell'Europa
    Ulteriori dettagli...

  • Cerca nel sito

    Appuntamenti

    Nessun appuntamento


    Altri eventi in bici

    Nessun appuntamento


    www.ruotalibera.org - Partita Iva: 08001021008 - $Author: enrico $ $Revision: 1.6 $ $Date: 2006/12/11 13:35:52 $